Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Baseball: stasera e domani in campo con Nettuno

Ai nostri microfoni il manager Marco Nnannianni

Dopo una settimana di sosta, l’ultima in programma per la stagione 2013, riprende il campionato IBL con il suo sedicesimo turno, terzultimo di regular season nonché settimo del girone di ritorno. Lo scorso weekend alcune squadre non sono comunque state “con le mani in mano”, con il Parma che ha recuperato vincendo contro il Novara e portandosi con lo stesso numero di partite disputate delle altre “concorrenti” per i playoff, ma soprattutto la Fortitudo, nell’occasione abbinata al doppio sponsor Var Group Unipol, ha vinto la finale della European Champions Cup, la Coppa dei Campioni di baseball per club, superando in due partite il Rimini, cioè lo stesso rivale che i biancoblu inseguono in classifica IBL a una sola lunghezza.
Tanto entusiasmo nell’ambiente della Effe Blu per questo ennesimo successo, nella fattispecie il quinto alloro europeo, terzo nelle ultime quattro stagioni, bissando quello dell’anno scorso dopo aver vinto nel 2010. Stefano Michelini, con questi tre ultimi trofei diventa uno dei Presidenti più vincenti della storia biancoblu (con lui anche uno scudetto e tre coppe Italia; per l’indimenticato Lamberto Lenzi invece 3 scudetti, una coppa dei campioni e un paio di coppe Italia). Il “Pres.” annuncia a tutti gli appassionati che la Coppa sarà in campo venerdì sera per essere presentata al pubblico che assisterà alla partita.
La Fortitudo infatti incontrerà il Nettuno baseball, con gara1 prevista appunto per venerdì 9 agosto con inizio alle 21, mentre gara2 si gioca sabato 10 agosto alle 16, sempre allo stadio Gianni Falchi. Un “derby” d’Italia come sempre molto sentito, da non perdere assolutamente per le incredibili suggestioni e il pathos che non manca mai in questi confronti. La squadra bolognese dovrà proseguire sull’onda dell’entusiasmo per farsi perdonare il doppio capitombolo dell’andata (furono anche le prime due sconfitte stagionali per i biancoblu). Una sfida molto importante per entrambi i team, con i laziali che debbono assolutamente tenere a distanza il Parma, avendo solo due lunghezze di vantaggio in classifica e gli scontri diretti a netto sfavore (0 a 4), mentre Bologna cerca di ottenere al più presto le due/tre vittorie per avere la certezza dei playoff, ma lo sguardo è anche a quel primo posto che è solo a un’incollatura e anche il Rimini ha un calendario difficile, dovendo incontrare nei prossimi weekend sia Nettuno che San Marino.
Ne abbiamo parlato con Marco Nanni, un altro che con questa casacca ha vinto davvero tanto, “a roster” come giocatore, coach e Manager in più della metà dei trofei conquistati dai bolognesi. “Abbiamo festeggiato in modo giusto e più che sufficiente per goderci appieno questa vittoria, dedicandoci allo scopo sabato, domenica e lunedì. Martedì eravamo già al lavoro con la testa al campionato e al Nettuno, insomma si parlava già di futuro, cominciando con gara1 di venerdì che vogliamo vincere. Loro sono un avversario non facile da incontrare, per la carica agonistica e per il gioco aggressivo che storicamente sono capaci di esprimere”.
Il manager biancoblu ha anche scelto i due partenti, uno dei quali sarà Carlos Richetti. “… ha svolto un ottimo lavoro di bullpen e sembra essersi messo alle spalle il dolore. Dovremo stare attenti al numero di lanci, sarà probabilmente necessaria una staffetta di rilievi”. A disposizione allo scopo D’Angelo, Oberto e Barbaresi. Confermato Raul Rivero come “starter” nella gara in cui si possono utilizzare i lanciatori stranieri e nella quale i biancoblu, oltre a Luque, possono contare anche su Nick Pugliese. Tutti a posto fisicamente gli altri giocatori a disposizione del manager, che opererà le opportune rotazioni anche per mantenere tutti in un buono stato di forma.
La squadra allenata da Ruggero Bagialemani ha bisogno di vincere ancora diverse partite per mantenere la posizione playoff, nonostante un campionato che l’ha vista quasi sempre protagonista. Il torto dei laziali è stato perdere tutte e quattro le partite contro il Parma, subendo contro i ducali quasi la metà delle sconfitte totali. Un brutto rientro dalla pausa di inizio giugno (cinque sconfitte consecutive fra Parma, Reggio e San Marino) ha complicato una classifica che sembrava proiettare i tirrenici in una delle prime due posizioni. Ora il Parma ha di fronte un calendario decisamente abbordabile, mentre il Nettuno deve incontrare Bologna e Rimini, due weekend in successione che saranno probabilmente decisivi per la squadra laziale in un senso o nell’altro. Un attacco con buone medie (.294) e piuttosto potente (.416, migliore media slugging del campionato, con 18 fuoricampo, 7 tripli e 62 doppi) è la caratteristica principale del Nettuno, che può schierare battitori come Harrison, Fondin, Grimaudo, Martone, Ambrosino e Mazzanti con medie battuta oltre .300, completando il lineup con ottimi elementi quali Imperiali e Sgnaolin, anch’essi con buone medie e importante produzione di punti. Un attacco dunque pericoloso in tutte le posizioni del lineup, che vede Ben Harrison come punta di diamante (.354 con 5 doppi, 6 fuoricampo, 23 RBI). Decisamente più indietro è la difesa (43 errori e media .963) e il monte di lancio (MPGL 3.22), entrambi i reparti al quinto posto nelle classifiche di specialità, dunque “fuori dai playoff”. Fra i lanciatori, il partente utilizzato con maggiore continuità, di norma in gara2, è stato Riccardo De Santis (7 vinte, 3 perse, MPGL 1.85, una completa), miglior lanciatore del Nettuno e fra i migliori del torneo, non ai livelli conosciuti nel decennio scorso prima dell’infortunio ma quasi. Nell’altra gara è stato utilizzato come partente prevalentemente Andrea Pizziconi (7-3, 4.55), alternato ad altri pitcher, di solito rilievi, a partire da cubano Antonio Romero (3 vinte, 2 perse e 4 salvezze). Sono in particolare i giovani Pizziconi, Andreozzi Simone e Taschini protagonisti di una stagione positiva con ottime prospettive per il futuro, mentre meno efficaci del solito sono stati i “veterani” Masin e Tomassi, sapendo però che sono i tipici pitcher “esperti e consumati” capaci di tenere in serbo in ogni stagione qualche “partita della vita” che può tornare molto utile nei momenti più delicati.
rtmp://178.32.136.159:1935/telecentro/rvm_int_tel_baseball_20130809.mp4


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2904 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30400936