Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Banda usava vittime per accattonaggio, arrestato latitante

Un romeno trentasettenne è stato arrestato ed estradato in Italia. E’ accusato di fare parte di una banda che reclutava ragazzi con problemi economici e psichici per costringerli all’accattonaggio in Italia.

E’ stato catturato e portato in Italia l’ultimo dei latitanti nell’ambito di un indagine del Carabinieri di Ravenna su una presunta associazione criminale che in Romania, a volte persino negli orfanotrofi, reclutava i giovani con i problemi economici e psichici più grandi con la prospettiva di un lavoro sicuro in Italia. Il destino dei ragazzi era invece quello di essere costretti all’accattonaggio travestiti da mimi o con costumi di animali-peluche.

L’uomo, un trentasettenne romeno, è stato scortato dall’Interpol fino all’aeroporto di Fiumicino a Roma dove gli è stato notificato il decreto di estradizione delle autorità del suo Paese. Le accuse sono quelle sono di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani e alla riduzione in schiavitù. Prima del trentasettenne altri tre presunti complici erano già stati estradati in Italia.

Secondo le indagini dei carabinieri coordinate dalla Dda di Bologna, sarebbero stati in totale 25 i ragazzi sfruttati per chiedere le elemosina in strada. Tre le abitazioni principali nelle quali venivano smistati: a San Pancrazio e a Russi, nel Ravennate, nonché a Mezzogoro, nel Ferrarese.

L’inchiesta era scattata quando tre anni fa da Milano un romeno aveva riferito di una fuga di un suo conoscente da una sorta di casa-prigione nel Ravennate. Il ragazzo aveva poi raccontato agli inquirenti di essere stato avvicinato a fine 2010 in Romania con la proposta di un lavoro in una ditta edile italiana per 800 euro al mese: il 14 gennaio successivo era partito in bus con il biglietto pagato ma il giorno dopo si era ritrovato in giro per il centro di Ravenna per imparare da altri connazionali che già mendicavano.

Nell’agosto 2012 le prime misure cautelari a cui era seguito avviso di conclusione indagine per 11 persone, tutte romene. L’uomo ora potrà partecipare al processo in corte d’Assise a Ravenna.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:30441064