Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bancarotta fraudolenta, 2 arresti e sequestro 22 mln a Parma

Alberto e Francesco Greci, titolari della Greci Geremia, un’azienda ortofrutticola di Parma sono agli arresti domiciliari da questa mattina con l’accusa di concorso in bancarotta fraudolenta, distrazioni e bancarotta semplice. Coinvolte altre 7 persone e sequestrati beni per 22 milioni di euro.

Sono da questa mattina agli arresti domiciliari Alberto e Francesco Greci, padre e figlio titolari della ‘Greci Geremia’, azienda agroalimentare di trasformazione del pomodoro del Parmense. Sull’azienda, dichiarata fallita dal tribunale di Parma nel febbraio del 2012, gravava un debito complessivo di 30.260.000 euro. Le accuse sono di concorso nella bancarotta fraudolenta, distrazioni e bancarotta semplice. L’operazione, è stata chiamata ‘Ellenica’ e, oltre a padre e figlio, ha coinvolto altre sette persone tra cui la madre novantaduenne di Alberto Greci, a causa degli incarichi da quest’ultima ricoperti in alcune delle aziende del gruppo di famiglia. I militari hanno appurato che gli indagati, a diverso titolo in concorso tra loro, hanno messo a punto un piano che avrebbe dovuto consentire ai titolari della Greci di occultare lo stato di insolvenza della stessa e distrarre beni che sarebbero stati così sottratti alle procedure fallimentari. Stando al procuratore capo di Parma, Gerardo Laguardia, le indagini avrebbero appurato ”l’esistenza di capitali all’estero per un ammontare di circa 20milioni di euro”. Si tratterebbe di titoli e liquidi trasferiti dai principali indagati allo scopo di sottrarli alle rivendicazioni dei creditori. Gli inquirenti sono in procinto di intraprendere un’azione che porti al sequestro conservativo di tali capitali. Le Fiamme Gialle parmigiane, sostengono che le attività illecite intraprese dalla proprietà della Greci hanno seguito due strade. La prima è quella delle fatturazioni per operazioni inesistenti che hanno consentito alla Greci di alterare i bilanci e modificare in positivo la disastrosa situazione finanziaria del gruppo. Attraverso invece la supervalutazione dei beni immobili di proprietà del gruppo, avviata nel 2008, i Greci ottenevano mutui e finanziamenti da parte di istituti bancari, potendo così continuare la loro attività industriale per anni, nonostante lo stato di insolvenza. Allo scopo poi di ottenere i benefici di legge connessi al fondo antiusura, Alberto Greci avrebbe denunciato per usura ed estorsione funzionari di istituti bancari impegnati in rapporti economici con la sua azienda. Per questo la magistratura gli contesta anche il reato di calunnia. Nel corso dell’operazione ‘Ellenica’ la Finanza ha sequestrato beni immobili per un valore di circa 22milioni di euro. Beni, secondo l’accusa, utilizzati dai Greci a garanzia dei prestiti bancari e che gli indagati, grazie a un giro di cessioni infragruppo, intestavano di volta in volta a una delle loro società a titolo di garanzia.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30600544