Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Appuntamento storico per il Sassuolo, la finale a un passo

Appuntamento con la storia per il Sassuolo che al suo secondo campionato di serie B potrebbe centrare domani sera la sua prima finale dei play off, solo sfiorati un anno fa. Forte del pareggio dell’andata e di una migliore posizione in classifica rispetto al Torino (il Sassuolo passa anche con un pareggio) i neroverdi di Pioli hanno soprattutto problemi di formazione viste le assenze di Polenghi, Rea, Valeri, Salvetti, Masucci e Noselli (infortunatosi in gara-1, per lui stagione finita) oltre all’indisponibilità del portiere titolare Bressan che andrà comunque in panchina. “Per noi è il momento della verità – ha detto Stefano Pioli nella conferenza stampa di vigilia – e siamo pronti. Abbiamo un piccolo vantaggio che ci siamo conquistati sul campo e che abbiamo mantenuto anche dopo la gara di andata: proveremo a farlo valere ma senza fare calcoli. Mi aspetto una gara molto equilibrata, che dovremo interpretare mantenendo i nervi saldi ed esprimendo il nostro gioco con continuità. Chi ne avrà di più, a mio avviso, alla fine prevarrà”. E’ stato molto misurato il tecnico arrivato a Sassuolo all’inizio di questa stagione. E anche sui molti indisponibili non ha fatto drammi: “Ci mancano sei giocatori importanti, il cui apporto ci sarebbe stato di grande aiuto, ma ne abbiamo altri, altrettanto importanti, che domani daranno tutto. Ho grande fiducia nel gruppo, e non è la prima volta che siamo in emergenza: altre volte abbiamo affrontato situazioni del genere, altre volte abbiamo sopperito: la gara di domani non farà eccezione”. Il tecnico non ha dato molto peso al fattore campo, anche perché quasi metà dei tifosi (4-5 mila) di domani sera al ‘Braglia’ di Modena (il Sassuolo da due stagioni è costretto a giocare ‘in trasferta’) saranno di fede granata. “Siamo abituati a giocare in casa con poco pubblico. Ma sono convinto che chi verrà allo stadio, ci farà sentire il proprio calore. Sarà una partita difficile ed equilibrata, i cui esiti rimarranno in bilico fino alla fine. Dovremo essere bravi a tenere i nostri avversari lontani dalla nostra area, soprattutto considerando la forza del Toro sulle palle inattive, e dovremo essere attenti a capitalizzare le occasioni che ci concederanno in avanti. A dispetto della loro necessità di vincere, infatti, non mi aspetto un Torino allo sbaraglio. Noi invece dovremo avere lucidità, equilibrio e nervi saldi: sarà fondamentale non farsi condizionare da nulla e fare la nostra partita così come l’abbiamo preparata”.

L’INCONTRO VISTO DALLA PARTE DEL TORINO

Unico obiettivo: vincere. Il Torino cerca l’impresa domani a Modena nel ritorno della semifinale dei playoff di serie B. Bisogna battere il Sassuolo per conquistare la finale e continuare a sognare la promozione in A. Toro condannato a vincere, dunque. Per la peggior classifica a fine campionato e per il risultato della gara di andata, fattori che mettono gli emiliani nelle condizioni di poter giocare per due risultati su tre. I granata ci credono e con loro i tifosi: saranno quattromila i sostenitori che li accompagneranno nella gara più importante dell’anno. Un bivio decisivo perché, in caso di mancata vittoria, la stagione diventerebbe fallimentare visto che il Toro, ai nastri di partenza, era la più seria candidata alla promozione diretta, senza nemmeno passare dai playoff. E poi perché, fallendo il salto in A, il danno sarebbe anche economico: in ballo ci sono 40 milioni di introiti derivanti dai diritti televisivi, vitali per il futuro della società del presidente Cairo. “La serie A è un obiettivo importante, non un’ossessione – esordisce l’allenatore granata, Stefano Colantuono – Siamo tranquilli e concentrati, come durante la scorsa settimana. Il ritiro non ha sovraccaricato di tensioni la squadra. Quello di domani è un impegno difficile, contro una squadra che ha disputato un ottimo campionato, insieme al Brescia la miglior formazione del campionato”. Il tecnico punta a replicare la prova di mercoledì, conclusa in crescendo. “Se saremo in grado di ripeterla, avremo ottime chances – prosegue Colantuono, che dovrebbe recuperare Ogbonna in difesa – Il Toro ha disputato una grande partita, al culmine di un ottimo girone di ritorno: il match non è stato equilibrato, mercoledì avremmo meritato di vincere. Quella di domani però è un’altra storia, quindi massima attenzione: sarebbe opportuno essere più cinici negli ultimi venti metri, ma è anche vero che il grande numero di occasioni create è stata un’eccezione per una partita di così grande tensione”.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:37810432