Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Approvato il bilancio sociale di Emilbanca: crescono patrimonio, raccolta, soci e clienti

L’assemblea dei soci, che si è tenuta domenica 21 aprile al teatro Manzoni di Bologna, ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2012 di Emil Banca. Agli oltre 800 soci presenti in sala è stato mostrato anche un video sul Bilancio sociale 2012 che mostra l’impatto socio-economico sul territorio di appartenenza della banca di credito cooperativo attiva con 48 filiali nelle provincie di Bologna, Modena e Ferrara.

Nonostante la crisi e il terremoto, il Bilancio 2012 mostra una banca solida e in grado di crescere ancora grazie alla fiducia che famiglie ed imprese continuano a concederle. Aumentano raccolta, patrimonio, soci e clienti. Tengono gli impieghi, soprattutto quelli verso le famiglie che restano vicini al livello dello scorso anno. Crescono le sofferenze, anche se in maniera meno accentuata rispetto al resto del sistema del credito cooperativo, mitigate poi da un forte piano di accantonamenti che solo nel 2012 ha portato Emil Banca a mettere 25 milioni di euro a copertura delle perdite sui crediti.

Grazie ad un’attenta opera di razionalizzazione dei costi, che però non ha inciso sul ruolo di motore per lo sviluppo del sistema locale, cresce anche l’utile d’esercizio che si attesta a 2.3 milioni di euro, mentre il Tier 1 Capital Ratio è a 10,97, ben al di sopra del parametro chiesto da Basilea II

“La nostra risorsa principale è la fiducia che ci sta dimostrando il territorio – ha dichiarato il presidente di Emil Banca, Giulio Magagni – Una fiducia conquistata grazie al nostro modo differente di fare banca, attento alle esigenze sia delle famiglie che delle imprese che sorreggono il nostro sistema economico e sociale”.

Un dato in particolare conferma le parole del presidente: la raccolta diretta è aumentata di ben 126 milioni di euro (+7,5 %) portando la raccolta totale vicina ai 2,6 miliardi di euro (+4,5% sul 2013). “Un aumento decisamente marcato – continua il presidente – ben al di sopra della media delle altre banche, che dimostra come famiglie ed imprese abbiamo deciso di risparmiare con noi invece che in istituti di altro tipo, che evidentemente considerano meno attenti alle esigenze del territorio”.

I soci hanno registrato un aumento netto di oltre 800 unità mentre il patrimonio netto si è attestato a quota 215.582.000 euro (+2,5%). Gli impieghi verso le famiglie del territorio, a fronte di una diminuzione che a livello nazionale è stata superiore al 2,5%, sono rimasti sui livelli del 2011 (-0,8%). Trainate dalla peggior crisi dell’economia reale che il nostro territorio sta affrontando dalla fine della guerra, sono cresciute le sofferenze lorde (+22%) anche se in maniera meno pesante che nel resto del sistema del credito cooperativo (+28,5% come media nazionale).

Nel 2012 Emil Banca ha aderito con convinzione a tutte le iniziative concertate a livello Istituzionale a supporto dell’economia locale e dei soggetti più deboli del sistema, anche a discapito della propria redditività. Su 11.688 mutui in essere al 31.12.2012 ben 3.155 hanno usufruito di moratoria, in pratica più di un cliente su quattro ha visto i propri debiti congelati.

“Ma il dato che più mi rende orgoglioso è il successo di YouTu: il progetto pensato dai nostri giovani collaboratori per i giovani del territorio che solo nel 2013 ha portato in banca 1000 nuovi clienti under 35 – ha aggiunto il direttore generale di Emil Banca, Daniele Ravaglia. “Coinvolgendo i giovani nelle scelte strategiche della banca abbiamo ottenuto due ottimi risultati – ha concluso Ravaglia – abbiamo aumentato la partecipazione dei ragazzi alla vita della banca e abbiamo aperto la strada verso il futuro del nostro istituto che, pure senza perdere i legami con la nostra storia, deve saper guardare avanti aprendosi alle innovazioni e alle nuove esigenze del nostro territorio”.

rtmp://178.32.136.159:1935/telecentro/emilbanca_20130422.mp4
Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 3332 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:37733936