Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Ancora merci avariate in negozi gestiti da stranieri: topi, sterco, animali infestanti in una drogheria cinese

b11728Stanno moltiplicandosi (probabilmente per l’intensificarsi dei controlli) i casi di negozi, per lo più gestiti da stranieri, pieni di merci avariate od in cattivo stato di conservazione. E’ di pochi giorni fa la chiusura di un negozio pakistano a Bologna con bevande, latte e latticini andati a male nel frigo cui era stata staccata la spina per giorni, durante lavori di tinteggiatura. Un cliente aveva bevuto una Coca e si era sentito male. Ora giunge dalla vicina città di Rovigo un caso ancor più impressionante di degrado igienico di un negozio di alimentari cinese. Gli agenti della Questura e gli addetti dell’Ausl 18 vi hanno trovato nel magazzino interno escrementi e nidi di topo, scarafaggi e larve ovunque, merci ammonticchiate negli scaffali senza rispettare appieno le norme della catena del freddo, prodotti alimentari (carne, verdura, pasta) già intaccati da animali infestanti o già scaduti, con etichette illeggibili che rendevano impossibile stabilire la loro tracciabilità e la loro provenienza. Una situazione, insomma, potenzialmente patogena, con un alto rischio di espandersi in tutta la provincia polesana, ed anche nelle zone limitrofe dell’Emilia Romagna, dato che il negozio in questione era una specie di “ingrosso” che serviva molti altri commercianti cinesi dei paraggi.
“Nessuno qui ce l’ha con i cinesi – ha tenuto a precisare il capo della squadra mobile rodigina, il dott. Leo Sciamanna – ma siamo in Italia e le regole che ci sono devono essere rispettata da tutti, senza eccezione alcuna, nel rispetto e nella tutela di chiunque, compresi i cinesi che facevano acquisti in questo negozio”. Lo stesso dottor Sciamanna ha sottolineato con soddisfazione l’efficacia, in questa operazione, della collaborazione fra polizia, Ausl e Vigili del Fuoco, intervenuti anch’essi per accedere alle celle frigo del locale cinese. Locale che è stato posto

Escrementi e nidi di topo, scarafaggi e larve ovunque, derrate alimentari (carne, verdura pasta ecc.) in parte intaccate dagli animali infestanti e custodite senza rispettare la catena del freddo. Derrate scadute, altre con etichetta illeggibile, mancanza assoluta della tracciabilità della merce e quindi impossibilità di risalire alla provenienza e all’origine animale della carne. Locali gestiti senza rispetto delle norme sanitarie che ricadono nella totale responsabilità del gestore di un negozio di generi alimentari di proprietà di cinesi e frequentato esclusivamente o quantomeno prevalentemente da loro connazionali nella città di Rovigo. Un esercizio commerciale prigioniero di un odore nauseabondo che pervadeva l’interno ambiente e, caratterizzato da tracce di animali infestanti e di evidente incuria nel custodire generi alimentari spiccava alla vista degli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Rovigo sul posto per contestare un altro reato.

E’ stata subito allertata l’Ulss 18 quindi e assieme ai loro tecnici specializzati, diretti dalla Dott.ssa Costa, è stato possibile accertare uno stato di degrado che, spesso si rappresenta nell’immaginario collettivo ma che mai era stato accertato in questa provincia veneta.

Una situazione quindi di degrado descritta dal Dott. Leo Sciamanna, Capo della Squadra Mobile rodigina, alla conferenza stampa tenutasi sabato scorso, alla quale era presente la Dott.ssa Costa e L’Isp. Zanaga dei Vigili del Fuoco di Rovigo, anche loro intervenuti per la parte di specifica competenza e per accedere alle celle frigo al cui interno è stata accertata una condizione igienico sanitaria analoga a quella esterna.

Ancora una volta un intervento comune quindi, in linea con la tendenza oramai consolidata presso la Questura di Rovigo, perché ” … collaborare paga …” ha tenuto a precisare il Dott. Sciamanna che ha concluso il suo intervento alla conferenza sgombrando il campo da qualsivoglia pregiudizio: ” …
Attualmente il locale è posto sotto sequestro giudiziario per i reati di cui agli artt. 444 del codice penale e 5 e 6 della Legge 283/62; l’attività commerciale è stata immediatamente sospesa dal Sindaco di Rovigo.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35254344