Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Allevatore ucciso nel Reggiano, il collega marocchino confessa

I carabinieri di Reggio Emilia hanno sottoposto a fermo il presunto assassino di Andrea Germini, l’allevatore ucciso ieri mattina sul greto del fiume Secchia. Si tratta di un marocchino di 28 anni collega della vittima.

Sarebbe la gelosia il principale movente dietro all’omicidio di Andrea Germini, il trentaduenne allevatore di Castelnovo nel Reggiano il cui cadavere bruciato è stato trovato ieri mattina sul greto del fiume Secchia. I carabinieri hanno sottoposto nella notte a fermo Fattah Abdelkebir, il marocchino di 28 anni collega della vittima bloccato poco il rinvenimento del cadavere. Inizialmente si era creduto che il provvedimento fosse stato emesso già nel pomeriggio di ieri. Il nordafricano ha ammesso l’omicidio. Lo straniero mandava messaggi alla moglie della vittima di cui si era invaghito. Il 32enne quindi l’ha portato nel greto per un chiarimento ed è nata una lite, sfociata con l’uccisione di Germini. Un delitto d’impeto, sembrerebbe. Ma le indagini sono ancora in corso perché lo straniero avrebbe avuto altri motivi di rancore legati a una probabile rivalità sul posto di lavoro. Il corpo verrà sottoposto ad autopsia. “Lo straniero potrebbe aver mal interpretato l’affetto con cui la famiglia per la quale lavorava lo aveva accolto” ha spiegato il tenente colonnello Alessandro Dimichino. Oltre alla moglie il trentaduenne lascia un figlio di 6 anni e un altro che sta per nascere. I carabinieri sono stati allertati ieri mattina alle 9 da una donna che era andata in zona per fare sport. Ha sentito gridare e ha chiamato il 112. Dopo pochi minuti una pattuglia è arrivata e ha trovato il cadavere che ancora bruciava. Lungo la strada carraia che porta al fiume, ma distante dal corpo, c’era l’auto di Germini, una Ford Fiesta. Sono arrivati i rinforzi che hanno bloccato, a qualche chilometro di distanza dall’accaduto, il marocchino. Era scalzo e le sue ciabatte sono state trovate sul luogo dell’omicidio. Lo straniero è stato portato in caserma e sottoposto ad interrogatorio.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7009 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30375560