Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Agenti arrestati: manca anche il numero di protocollo nella carta ritenuta “clandestina”

E ancora bufera a Bologna sulla vicenda dei poliziotti delle volanti arrestati lunedì per presunte rapine a extracomunitari. Gli inquirenti stanno indagando su una presunta fuga di notizie che avrebbe fatto arrivare una carta in maniera irregolare una delle carte a uno degli arrestati o al loro legale.

Non mancava solo la firma del Questore Vicario ma anche il numero di protocollo, presente invece sull’originale, in uno dei decreti di sospensione nei confronti dei suoi assistiti prodotti ieri dall’avvocato Luigi Saffioti durante l’interrogatorio di garanzia. Il legale tutela Francesco Pace, Alessandro Pellicciotta e Valentino Andreani, tre dei quattro agenti delle volanti della questura di Bologna arrestati lunedì scorso per presunte rapine ad extracomunitari irregolari con precedenti per spaccio. Il documento al centro del giallo è quello di Pelicciotta e la doppia mancanza fa pensare agli inquirenti che si tratti di una copia clandestina del provvedimento arrivata al legale o al suo assistito in modo e, forse, anche in tempi ritenuti indebiti. Vanno quindi avanti le indagini per accertare chi, tra le forze dell’ordine, potrebbe aver diffuso il documento, che rischia di essere accusato di rivelazione di atti coperti da segreto. Saffioti in mattinata, quando si era diffusa la notizia della vicenda, aveva spiegato che si trattava di una fotocopia sbiadita dell’originale, con la firma scomparsa nella copiatura. I primi accertamenti erano partiti proprio ieri quando era emersa la mancanza della firma. Agli atti dell’inchiesta è finito anche il fatto che nei giorni scorsi la madre di uno degli arrestati, parlando con la polizia, ha raccontato che quando nell’autunno scorso alcuni mezzi di informazione svelarono che c’era una inchiesta su rapine commesse da poliziotti, il figlio aveva detto ai familiari di non parlare al telefono perché temeva di esserne messo in mezzo. La donna ha aggiunto di essere sicura che il figlio non abbia mai partecipato a rapine. Ieri i quattro non hanno risposto al gip nel merito delle accuse mosse all’ordinanza, ma tre di loro hanno dato spiegazioni sui versamenti di contanti trovati dalla finanza analizzando i loro conti correnti per un anno e mezzo. Se Pace e Pellicciotta hanno negato di aver fatto versamenti, Andreani ha spiegato che erano i pagamenti degli straordinari, che il ministero dell’Interno salda con assegni, che l’indagato avrebbe cambiato in banca e successivamente versato in contanti. Le fiamme gialle hanno trovato una serie di piccoli versamenti per somme complessive che, a seconda dell’indagato, variano da 1.000 a circa 3.000 euro nell’arco di circa 18 mesi. Infine, proseguono gli accertamenti su altri episodi di rapina emersi nell’indagine, ma non ancora contestati data la mancanza di elementi probatori forti: si tratta di almeno 2-3 episodi, denunciati da magrebini dopo che l’inchiesta era stata aperta, per cui non ci sono ancora indagati. A destare l’attenzione degli inquirenti è il fatto però che in tutte le rapine vagliate dall’inchiesta c’é un dettaglio identico nel modus operandi dei responsabili: a chi viene rapinato viene chiesto di svuotarsi le tasche e di lasciare il denaro sul cofano della macchina.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Gtv srl

Autore

Articolo scritto da: | 1565 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:35461040