Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Accusato di due casi di stupro: trentunenne in manette

Un romeno trentunenne è finito in carcere perché ritenuto l’autore di due stupri avvenuti a Bologna e a Ferrara il mese scorso. A incastrarlo anche le telecamere di videosorveglianza della stazione di Bologna.

E’ accusato di aver violentato due donne in pochi giorni, Costantin Cristian Cunpasano trentunenne di origine romena incensurato e senza fissa dimora. L’uomo è finito in carcere dopo essere stato colpito da un provvedimento di custodia del tribunale di Bologna richiesto dalla procura per il primo episodio, in cui gli vengono contestate violenza sessuale, lesioni personali e rapina ai danni di una ragazza russa di 25 anni. E’ però indagato anche per violenza sessuale e rapina ai danni di una ragazza di Ferrara.

La sera del 10 dicembre scorso l’uomo aveva conosciuto la prima vittima a bordo di un treno diretto a Bologna dove la giovane stava andando a trovare un’amica. Dopo aver scambiato con lei qualche parola durante il viaggio, all’arrivo l’ha aiutata a portare i bagagli. Quando sono scesi però, anziché accompagnarla all’uscita l’ha condotta con una scusa in un’area isolata della stazione: prima l’ha tramortita con un pugno in faccia, che le ha fatto anche cadere un dente, poi l’ha spogliata e ha abusato di lei. Prima di abbandonarla tra i binari l’ha anche rapinata dei soldi e del cellulare, che ha poi incautamente utilizzato.
Gli investigatori della Polfer, ricevuta la denuncia, hanno localizzato in Puglia l’apparecchio della vittima, rimasto acceso per qualche giorno e poi disattivato. Nel frattempo, anche grazie a un’attenta visione dei filmati delle numerose telecamere della stazione, è stato tracciato un identikit del violentatore. La svolta è arrivata il 27 dicembre, quando una ragazza ferrarese ha denunciato di essere stata violentata da un uomo che l’aveva avvicinata in stazione, a Ferrara, con la scusa di procurarle un po’ di droga. Dopo lo stupro, la giovane sarebbe stata costretta con la forza a seguirlo in treno fino a Bologna dove lei, in un bar nei pressi della stazione, ha chiesto aiuto e raccontato di essere stata aggredita. In quell’occasione Cunpasano era stato identificato e denunciato a piede libero per violenza sessuale.
Le successive indagini hanno portato a sospettarlo anche dell’episodio del 10 dicembre. L’uomo è stato nuovamente fermato dalla Polfer il 2 gennaio dopo che, a bordo di un Eurostar Foggia-Bologna, ha discusso con un capotreno che lo ha trovato senza biglietto: lo stesso giorno, nel corso di un riconoscimento ‘all’americana’, è stato individuato dalla giovane russa come la persona che l’aveva violentata.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 985 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30355368