Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

A Bologna “Le bonheur”, personale di Marina Brancaccio

Inaugura domani 12 febbraio alle 20 nella sede dell’associazione Civico 32, presso il Cortile Cafè, in via Nazario Sauro 24/c a Bologna, la personale di Marina Brancaccio intitolata Le bonheur, che dal francese si traduce con “fortuna, efficacia, felicità”.

In mostra, fino al 12 marzo, ci sarà una selezione di 14 oli su tela realizzati dall’artista negli ultimi anni. Si tratta di una galleria di personaggi, tutti rigorosamente femminili, specchio di una concezione della vita improntata alla forza creativa. Le opere in mostra vogliono essere un invito alla ‘joie de vivre’, veicolato da colori vivaci e decisi, da linee e forme essenziali, che raccolgono la lezione dell’Art Déco degli anni Venti, ma secondo il carattere di una messa in gioco in prima persona. Se, infatti, l’Art Déco, nata prima della grande crisi, si fece cogliere impreparata e si spense sotto i colpi della grande recessione del 1929, oggi, dopo 70 anni, l’occasione che intende offrire la Brancaccio è quella di una rivincita. Un’arte che non teme la crisi economica, che anzi la sfida alla maniera futurista, volendo contribuire a far ritrovare la perduta fiducia nella primaria ricchezza dell’uomo: la sua volontà di potenza, la sua capacità di smarcarsi da bisogni non reali, di creare e di godere, finalmente, della verità delle proprie creazioni.
«Distese sul mio tavolo, le foto sparpagliate delle opere di Marina Brancaccio appaiono legate da un unico filo rosso -commenta l’esperta di Storia dell’Arte Milena Naldi-, da una narrazione tutta interna all’anima femminile; non sappiamo se con una vena ironica, combattiva, identitaria o invece seduttiva, affermativa, positiva del suo essere, perché è lei, la protagonista, che diventa colore, campiture con i bordi di piombo, come le vetrate, o come le giornate degli affreschi; e il colore unitario all’interno costruisce zone, ampi spazi, pochissime sfumature, ma colori compatti, “à plat”, aggregano le forme e ci portano a spasso per la narrazione».

Nata ad Atessa (Chieti) e cresciuta nelle Marche, dal 1997 Marina Brancaccio, 31 anni, vive a Bologna dove lavora come giornalista. Laureata in Scienze della Comunicazione e diplomata in Recitazione alla scuola biennale di Nino Campisi, da oltre 15 anni si occupa anche di teatro come attrice e regista.
«Il mio approdo alla pittura risente inesorabilmente di un lungo legame con il teatro che dura da oltre quindici anni e che è tuttora esistente -spiega, infatti, Marina Brancaccio-, ma soprattutto di una visione dell’arte come strumento per infondere e diffondere; verità e buona sorte. Sono convinta che, in un certo modo, l’arte porti fortuna. Credo, infatti, in una sorta di benedizione pagana che l’arte è in grado di impartire su noi tutti, elargendo a chi si accosta ad essa un vantaggio in termini di armonia, elevazione, piacere e bellezza».


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 961 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35243192