Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

jump to caber.org

7 Agosto 1709: nasce il “gravicembolo” (che diventerà poi il moderno pianoforte)

E’ un artigiano italiano, Bartolomeo Cristofori, di origine padovana, a potersi considerare l’inventore del pianoforte. Dalla sua Padova Cristofori si era trasferito intorno al 1690 (45enne) a Firenze, dove iniziò a lavorare per la corte dei Medici come costruttore di clavicembali.

Fu proprio nella Firenze medicea che Bartolomeo ebbe l’intuizione di perfezionare il meccanismo dei saltarelli del clavicembalo sostituendoli con un meccanismo di martelletti, dotati anche di uno “scappamento”, in modo da produrre suoni di diversa intensità a seconda delle pressione esercitata sui tasti, e da questi trasmessa ai martelletti. Decide di chiamare il suo nuovo strumento “gravicembalo col piano e forte”, in pratica il precursore o meglio il più diretto progenitore del moderno pianoforte.

Dei molti “gravicembali” costruiti da Bartolomeo Cristofori nella sua bottega artigiana di Firenze ne rimangono oggi sono tre esemplari: uno conservato a Lipsia, un altro a New York, ed un terzo a Roma (risalente al 1722) esposto presso il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali.

Il motivo per cui molti pianoforti di Cristofori sono andati persi, risiede anche nel fatto che all’inizio i suoi strumenti non ebbero la fortuna che il costruttore di aspettava, perché molti musicisti del tempo, per conservatorismo e per accademia, preferivano continuare a suonare e comporre per il vecchio clavicembalo. Lo testimonia il fatto che molti “gravicembali” vennero riconvertiti in clavicembali.

Ma l’invenzione di Bartolomeo Cristofori aveva comunque aperto una nuova strada della musica, che molti altri artisti vollero comunque seguire e perfezionare, creando col tempo una nuova e vastissima letteratura musicale legata al pianoforte, strumento destinato a diventare sempre più importante sulla scena musicale dei secoli successivi.
.
.
AGENDA STORICA DEL 7 AGOSTO

1420: A Firenze Inizia la costruzione della cupola del Brunelleschi.

1931 – Ad Arezzo si rievoca la Giostra del Saracino, disputando la prima edizione dell’era moderna.

1938: La facoltà di teologia dell’università di Innsbruck viene chiusa dai nazisti

1947: Lo scienziato-esploratore Thor Heyerdahl dimostra che le popolazioni preistoriche del Sud America potevano aver raggiunto la Polinesia attraversando l’Oceano Pacifico. Per far valere la sua teoria realizza con tecniche e materiali indigeni una zattera di legno di balsa (un tipo di legno di cui le prime popolazioni sudamericane potevano ampiamente disporre), e compie in prima persona con questo natante, battezzato “Kon-Tiki” l’attraversata dell’oceano (7mila chilometri in 101 giorni) raggiungendo la barriera corallina (contro cui il Kon Tiki si schianterà alla fine della sua avventura). Qualche anno dopo, nel 1970, lo stesso Heyerdahl ripeterà un’impresa simile, attraversando l’Oceano Atlantico dal Marocco alle Antille, con una barca di papiri, il Ra II, costruita secondo le antiche tecniche egizie, per dimostrare che molti anni prima di Cristoforo Colombo gli stessi egiziani, o altre primitive popolazioni europee, avrebbero potuto viaggiare via mare dall’Africa e dall’Europa fino nel continente americano. Infine nel 1977 navigò con un’altra imbarcazione costruita secondo le tecniche assire, il Tigris, dalle rovine di Babilonia alle Maldive, e da qui a Gibuti. Tutto questo per dimostrare le sue teorie sulla diffusione umana, via mare, nei vari angoli del pianeta.

1981: Esce l’ultimo numero del The Washington Star , uno dei più antichi giornali americani che cessa l’attività dopo 128 anni di pubblicazioni.
.
.
COMPLEANNI E LUTTI

Il 7 Agosto nascono il maratoneta etiope Abebe Bikila (1932-1973), il filosofo americano Nelson Goodman (1906-1998), la spia olandese Mata Hari (1876-1917), l’attore Jimmy il Fenomeno (1933), il telecronista sportivo Nando Martellini (1921-2004), l’attore protagonista della serie “X Files” David Duchovny (1960), il disc jockey italiano Albertino (1962), il campione di motociclismo Marco Melandri (1982), lo scalatore e arrampicatore urbano francese Alain Robert (1962), il presentatore Tv Gerry Scotti (1956), l’attrice sudafricana Charlize Theron (1975), il cantante brasiliano Gaetano Veloso (1942)

Nello stesso giorno muoiono l’attore comico statunitense Oliver Hardy (1892-1957), l’imprenditore Andrea Pininfarina (1957-2008), e il poeta indiano Premio Nobel Rabindranath Tagore (1861-1941).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 6652 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:29 ram:24964928