Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

5 Febbraio 1985: il primo farmaco anti-Aids

Il contagio allarmava il mondo già da quattro anni (i primi casi diagnosticati di Aids risalgono al giugno del 1981: cinque pazienti gay di Los Angeles). Inizialmente la sindrome venne chiamata GRID (Gay Related Immune Deficiency, ovvero “Immunodeficienza dei gay”), ma ben presto le autorità sanitarie american e si accorsero che ad esserne colpita non era soltanto la popolazione omosessuale, bensì anche quelle eterosessuale, per cui dal 1982 la malattia fu ribattezzata AIDS, così come purtroppo la conosciamo ancora oggi. Il virus, una volta identificato, divenne quindi la causa di una serie impressionante di decessi (prima attribuiti genericamente ad altre cause infettive).

La prima risposta farmacologica arrivò solo il 5 Febbraio 1985: la società farmacologica Burroughs Wellcome testò con successo una sostanza, la zidovudina, che si mostrava in grado di bloccare, o quanto meno rallentare, la replicazione del virus HIV responsabile dell’Aids. E’ la prima parziale vittoria sul nuovo male del secolo che sembrava in grado di respingere ogni difesa naturale e farmacologica dell’organismo. Il nuovo farmaco, destinato a divenire noto come AZT, entrerà nei protocolli terapeutici sperimentali a partire dal Luglio di quello stesso anno (1985). Solo nel 1987 comincerà ad essere commercializzato su vasta scala.

Gli studi sull’Aids hanno intanto permesso di “retrodatare” la comparsa del virus e della malattia di parecchi anni. Pare infatti accertato che il virus HIV fosse presente nel campione di sangue estratto nel 1959 da un adulto maschio residente nel Congo. Potrebbe essere stato quello il cosiddetto “paziente zero”. Campioni di tessuto infettato da HIV risultano poi estratti anche da un adolescente di nazionalità statunitense nel 1969. Mentre pare attribuibile allo stesso virus anche la morte di un marinaio norvegese nel 1976.

E’ inoltre accertata anche l’origine animale di entrambe le varianti del virus HIV (1 e 2) che sono passate all’uomo: l’HIV 1, che è il principale patogeno delle infezioni umane, deriverebbe da un virus dello Scimpanzè comune; mentre l’HIV 2 è attribuito con certezza ad un cercopiteco (Cercocebus atv) che vive in Guinea Bussau, Gabon e Camerun.

Si è scoperto inoltre che i globuli bianci di una parte della popolazione europea (circa il 10%) avrebbero caratteristiche tali (minori proteine ricettori CCR5) da ridurre notevolmente il rischio di contrarre l’Aids. La genetista Alison Galvani della Yale University ipotizza che si tratta di quella parte della popolazione che ha ereditato varianti genetiche selezionate dalla natura (si tratterebbe quindi di una mutazione evolutiva) per sopravvivere ad un altro grande killer del passato: il vaiolo.

Fino ad oggi le cure per la sieropositività ed anche quelle per l’Aids conclamato hanno comunque reso molto meno rapido il decorso della malattia, pur non riuscendo a sconfiggerla del tutto (in pratica chi contrae l’HIV deve curarsi tutta la vita, per tenere sotto controllo l’infezione). Recentemente, però, sembra che si sia verificata per la prima volta una guarigione totale. Ne avrebbe beneficiato un paziente americano residente in Germania, affetto da HIV e leucemia. Seicento giorni dopo un trapianto di midollo le tracce del virus sembrano scomparse (anche se non è ancora possibile escludere del tutto che lo stesso virus si sia rintanato allo stato latente in qualche parte recondita dell’organismo, pur non essendo al momento in grado di infettare nuove cellule. Il paziente è ancora sotto osservazione, se il virus non si risveglierà ancora per qualche tempo, si potrà affermare che per la prima volta è stato totalmente sconfitto, e si è avuta una completa guarigione).

In Italia la malattia si è diffusa a partire dal 1982. Attualmente si calcola che siano più di 120mila i casi di sieropositività. La metà di essi potrebbe essere infetta senza saperlo. La malattia ha infatti una lunga fase di incubazione, praticamente senza alcun sintomo. E non sapendolo queste persone potrebbero a loro volta infettarne molte altre. E’ l’allarme lanciato qualche tempo fa da Stefano Villa, direttore del dipartimento del farmaco dell’istituto superiore di sanità.

AGENDA STORICA DEL 5 FEBBRAIO

1848; Karl Marx e Friedrich Engels vengono assolti in un processo per attivitĂ  sovversiva,

1861: negli Usa viene brevettato da Samuell Goodale di Cincinnati il “Peep Show”

1887: va in scena la prima dell’Otello di Giuseppe Verdi al Teatro La Scala di Milano.

1919: tre famosi attori (Charlie Chaplin, Mary Pickford, Douglass Fairbanks) ed un noto regista /D.W. Griffith) decidono di sottrarsi ai condizionamenti della grande majors di Hollywood, e lanciano un propria casa di produzione indipendente, la United Artists.

1924: viene trasmesso per la prima volta il segnale orario dell’Osservatorio Reale di Greenwich, sul quale si regolano tutti i fusi orari del mondo.

1949: polemiche Usa nei confronti dell’Italia. Il rapporto Hoffman accusa duramente il nostro paese di usare in modo difforme dagli accordi gli aiuti economici del Piano Marshall. Gli Usa vorrebbero che tali aiuti fossero indirizzati prevalentemente all’aumento del potere d’acquisto degli italiani (veicolato soprattutto su prodotti americani). Mentre il governo democristiano di allora ne ha usato una cospicua parte (15 miliardi di lire in 7 anni) per la costruzione di case popolari (il celebre “Piano Fanfani”),

1958: un bombardiere americano scarica per errore una bomba atomica al largo della costa di Savannah in Georgia. L’episodio – a lungo tenuto segreto – passerà comunque alla storia come l’incredibile caso della “bomba atomica dimenticata”. L’ordigno, infatti, non è mai più stato ritrovato.

1979: un cittadino americano, Woodrow Bussey, fa causa al più grande produttore americano di birra, Adolf Coors Brewing Company, perché nell’etichetta del loro prodotto, la birra Coors, non c’è l’avvertenza che si tratta di una bevanda inebriante

1997: le tre maggiori banche svizzere creano un fondo di 71 milioni di dollari per aiutare i sopravvissuti dell’Olocausto e delle loro famiglie (in questo modo sperano anche di non essere coinvolte in cause ed indagini per appurare dove fossero finiti l’oro ed i capitali confiscati dai nazisti agli ebrei, di cui alla fine della guerra si è persa traccia).

2000: la nazionale italiana di rugby esordisce nel “Sei Nazioni”.

COMPLEANNI E LUTTI

Il 5 Febbario nascono lo scrittore William Burroughs (1914-1997), il politico Clemente Mastella (1947), l’allenatrice di calcio Carolina Morace (1964), ed il calciatore Cristiano Ronaldo (1985).

Nello stesso giorno muoiono il filosofo e storico scozzese Thomas Carlyle (1795-1881) ed il fumettista italiano Magnus (1939-1996) inventore di “Alan Ford”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 6665 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:31 ram:25003608