Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

30 novembre, il giorno dell’Ofiuco

Forse non tutti sanno che il 30 novembre è il giorno dell’Ofiuco, ovvero quello in cui il Sole passa nella costellazione del Serpentario (o Ofiuco, appunto) dopo essere transitato nella parte alta dello Scorpione per circa una settimana. Confusi? Se in realtà dal punto di vista astrologico in Occidente i segni dello zodiaco, vecchi di millenni, rimangono dodici e si spartiscono in maniera equivalente l’anno, da quello astronomico le cose non stanno più così da parecchio tempo. L’eclittica, ovvero il percorso apparente che il sole compie in un anno rispetto allo sfondo della sfera celeste, tocca non 12 ma 13 costellazioni e i periodi di permanenza, che una volta venivano utilizzati per calcolare lo scorrere del tempo non sono uguali. Se lo Scorpione infatti, con i suoi pochi giorni, oggi è la costellazione che il Sole attraversa per meno tempo, in quella della Vergine la nostra stella si ferma per circa un mese e mezzo.

Periodicamente sia lo sfasamento fra i segni e le costellazioni dovuto al moto di asse terrestre, detto di precessione, sia la presenza dell’Ofiuco (che come portatore di serpente si riferisce probabilmente ad Asclepio) tornano fuori provocando confusione e curiosità fra molti simpatizzanti e curiosi di astrologia. Questo soprattutto per il fatto che l’Ofiuco, che fa parte sia delle 48 costellazioni individuate inizialmente da Tolomeo che delle 88 moderne codificate nel 1928, è di fatto l’unica costellazione a non essere titolare di un segno zodiacale nonostante il Sole lo attraversi per ben 18 giorni, ovvero dal 30 novembre al 17 dicembre e che chi nasce in quel periodo di fatto nasce con il Sole in una costellazione diversa da quella del Sagittario.

Il tema, in particolare, finì su parecchi siti di informazione quando la Nasa parlò di tutta la vicenda nelle sue pagine online. In quell’occasione molte delle star dell’Astrologia Occidentale a chi chiedeva notizie sul fantomatico inserimento del tredicesimo segno risposero ribadendo la netta separazione fra segni e costellazioni. Di certo qualche maligno avrà pensato che il motivo di questa precisazione, fatta in termini a volte anche abbastanza secchi, è il voler non ammettere una volta di più che le previsioni astrologiche non hanno nulla di scientifico ma sono basate unicamente su credenze e convenzioni. Se quindi anche una riforma dei segni zodiacali, pur più attinente con il moto apparente del Sole, avrebbe questo problema c’è chi negli anni passati ha pensato tuttavia di portare i segni dello zodiaco non a 13 ma addirittura a 14 inserendo anche quello della Balena.

Anche dal punto di vista artistico, il noto fumettista giapponese Masami Kurumada, padre dei famosissimi Cavalieri dello Zodiaco, di recente ha dato maggiore spazio proprio all’Ofiuco. Se nelle prime serie infatti si trattava di un cavaliere di seconda fascia, in quella in corso attualmente, ambientata nel passato, viene annoverato proprio come tredicesimo e potentissimo cavaliere d’oro, solo in seguito degradato a un rango inferiore.

Che ci si interessi o meno di astronomia, astrologia e fumetti, l’Ofiuco però è già nelle nostre tasche e sotto i nostri occhi ormai da parecchio tempo. Il suo simbolo è infatti presente fra le emoticons dei moderni smartphone, proprio come quelli di tutti gli altri segni zodiacali. Si tratta di una U attraversata da una sorta di onda: cercare per credere!


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 1085 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35059640