Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

27 Dicembre 418: l’antipapa Eulalio sul soglio di Pietro

Fu una rivolta dei “sottufficiali” della Chiesa, cioè dei diaconi, a portare l’arcidiacono Eulalio sul trono papale, il 27 Dicembre 418, all’indomani della morte di papa Zosimo, attraverso un atto di forza, ovvero l’occupazione della basilica Lateranense.

L’alto clero romano cercò di opporsi, tentando di entrare nella basilica, ma fu violentemente respinto dai sostenitori di Eulalio. Gli alti prelati reagirono eleggendo il giorno dopo, in un’altra basilica romana non meglio identificata (probabilmente Santa Teodora), un altro papa, l’anziano cardinale Bonifacio di San Lorenzo in Damaso.

Questa elezione da parte dei principi della Chiesa, gli unici titolati a designare il pontefice, faceva di Eulalio di fatto un “antipapa”, il quinto della serie, dopo Ippolito (217-235) eletto per protesta contro Callisto I da un gruppo scismatico romano, Novaziano (251-258), Felice II (355-365) e Ursino (366-367).

Nella sua storia la Chiesa di Roma ha conosciuto circa 44 “antipapi”. L’ultimo (ma c’è ancora qualche dubbio storico sulla sua collocazione) fu Felice V (1439-1449), Duca Amedeo VIII di Savoia.
Dal 1449 non vi sono più stati “antipapi”, salvo alcuni scismi per lo più creati da sovrani o governi laici per sottrarre il clero nazionale al potere di Roma, come è avvenuto nel caso della Chiesa Anglicana o dell’Associazione Patriottica Cattolica Cinese.

C’è stato anche chi è stato dichiarato “antipapa” postumo. E’ accaduto macabramente a Papa Formoso (816-896) che venne riesumato nove mesi dopo la sua morte dal suo successore papa Stefano VI, sulla cui sanità mentale diversi storici avanzano dubbi, e sottoposto ad un processo postumo nel corso di quello che venne chiamato il “Sinodo Cadaverico“.
Nonostante l’avanzato stato di putrefazione ed il malodore che spandeva, il cadavere di Formoso fu infatti rivestito delle insegne papali e posto su un trono, per essere “interrogato” direttamente da Stefano VI sul suo operato e sulle circostanze che condussero alla sua elezione. L’accusa era quella di aver usurpato il soglio papale non avendone diritto, in quanto non vescovo di Roma.
Giudicato colpevole e condannato come “antipapa”, il cadavere del povero Formoso fu quindi spogliato, amputato di due dita (quelle con le quali aveva impartito false benedizioni), e gettato nel Tevere.
Dal fiume lo ripescarono però alcuni devoti, che ricomposero i resti e gli diedero nuova sepoltura. In seguito la tormentata salma di Formoso sarà nuovamente collocata fra le tombe papali in San Pietro, mentre il collerico Stefano VI verrà strangolato, non si da bene da chi.
.
Tornando all’antipapa Eulalio, il suo destino e la contesa con il papa Bonifacio eletto dai cardinali vennero decisi dall’Imperatore Onorio, che per risolvere la questione volle un sinodo (e fu questo il primo intervento imperiale nelle elezioni papali), ordinando nel frattempo ad entrambi i contendenti, Eulalio e Bonifacio, di allontanarsi da Roma.

Eulalio, però, abbandonò in seguito il suo rifugio di Anzio per tornare a Roma per la celebrazione della Pasqua. Questa trasgressione gli costò ogni appoggio imperiale. Onorio, infatti, lo confinò definitivamente in Campania, mentre un secondo sinodo si espresse in favore di Bonifacio.

Eulalio venne “amnistiato” solo da Papa Celestino I, che lo nominò Vescovo, carica che ricoprì fino alla sua morte avvenuta cinque anni dopo la sua tumultuosa elezione ad anti-papa.
.
.
.
AGENDA STORICA DEL 27 DICEMBRE
.
.
537: Consacrazione della basilica “Hagia Sophia” di Istanbul.
.
1796: Ha inizio a Reggio Emilia il “congresso cispadano” che porterà all’adozione del “tricolore” come bandiera nazionale della Repubblica Cispadana.
.
1845: Viene effettuato il primo “parto indolore”. Il dottor Crawford Williamson Long utilizza per la prima volta, in un ospedale della Georgia, l’etere anestetico per alleviare le doglie di una partoriente.
.
1890: Primo incontro ufficiale (contro l’Hartlepool Rovers) della squadra di rugby dei Barbarians, inizialmente una selezione dei migliori giocatori londinesi, in seguito aperta al resto del Regno Unito, poi anche di Australia, Nuova Zelanda e Sudrafica, più recentemente aperta ai talenti rubistici di tutto il mondo. Vi si accede solo per invito.
.
1904: Debutta in un teatro londinese (il “Duke of York’s”) la commedia “Peter Pan” di James Barrie.
.
1907: Il gentista americano Thomas Hunt Morgan (1866-1945) stabilisce l’esistenza dei geni, basandosi sul concetto che i cromosomi sono contenitori di materiale ereditario formato da “collane” di elementi similmente a quelli che il botanico danese William Ludwig Johansen (1857-1927) aveva già battezzato, per l’appunto, “geni”.
.
1908: Esce il primo numero dei Corriere dei Piccoli, supplemento a fumetti del Corriere della Sera, che avrà 90 anni di vita. L’ultimo numero è uscito nel 1996.
.
1922: Viene estratto il primo reperto dalla tomba di Tutankhamon.
.
1923: Il principe reggente del Giappone Hiroito sfugge ad un attentato organizzato dall’ala più estremistica dell’esercito.
.
1947: Viene promulgata ufficialmente la Costituzione della Repubblica Italiana; l’atto è firmato dal Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola.
.
1985: Venti persone cadono sotto i colpi di terroristi palestinesi nel corso di un attacco congiunto agli aeroporti di Roma e Vienna.
.
1990: Viene ufficialmente sciolta la FGCI, Federazione Giovanile Comunista Italiana.
.
2003: Un libro bomba esplode nell’abitazione bolognese di Romano Prodi, all’epoca presidente della Commissione Europea.
.
.
.

COMPLEANNI E LUTTI

Il 27 Dicembre è il compleanno di Giovanni Keplero (1571), Luigi Pasteur (1822), Gerard Depardieu (1848) e Roberto Bettega (1950),
.
.
.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37839672