Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

24 Giugno 1314: la vittoria degli highlanders

Duemila cavalieri pesanti inglesi contro 500 cavalieri leggeri scozzesi; 15mila fanti inglesi contro 6mila picchieri scozzesi; 10mila arceri inglesi contro 2mila highlanders: con queste forze Edoardo II d’Inghilterra e Robert Bruce si affrontarono il 23 Giugno 1314 a Bannockburn.
Nonostante la supremazia numerica dell’esercito inglese, fu lo spirito e la maggior conoscenza del terreno a far prevalere l’esercito dei ribelli scozzesi di Robert Bruce. Con questa vittoria la Scozia ottenne di fatto la propria indipendenza dall’Inghilterra, indipendenza ratificata ufficialmente 14 anni dopo con il trattato di Edimburgo-Northampton.
L’errore fondamentale compiuto da Edoardo II nella battaglia di Bannockburn fu quello di aver accettato il confronto su un terreno paludoso, nonostante l’ammonimento contrario del suo governatore locale Stirling, terreno che di fatto vanificava la potenza e lo slancio della sua cavalleria, sempre respinta dalle compatte formazioni di picchieri scozzeri (schiltrons).
Solo gli arcieri avrebbero potuto incrinare le difese scozzesi. Edoardo II disponeva di ben 10mila armati di arco, ma li impiegò troppo tardi e male.
Dopo che per un’intera giornata gli attacchi della sua cavalleria si rivelarono vani, il re inglese decise di far avanzare gli arcieri, ma li schierò su posizioni troppo scoperte, e la cavalleria scozzese riuscì facilmente a spazzarli via.

La leggenda vuole che nella battaglia decisiva per l’indipendenza scozzese abbiano avuto un ruolo determinante anche un nucleo di cavalieri templari, che erano fuggiti dalle persecuzioni in terra francese ed avevano trovato asilo ed accoglienza in Scozia. Accoglienza che ripagarono con il loro valore guerriero.

Questa vittoria conferì a Robert Bruce il riconoscimento de facto come Re di Scozia. La guerra d’indipendenza contro l’Inghilterra proseguì in realtà per un altro decennio. Ma alla fine anche Edoardo II fu costretto a riconoscere la sovranità scozzese.

Come vicenda militare Bannockburn pose per la prima volta in rilievo i limiti della cavalleria pesante nei confronti di formazioni compatte di fanteria dotata di lunghe lance. Gli inglese fecero tesoro di questa “lezione” durante la successiva Guerra dei Cent’Anni. Da quel momento, infatti, per diversi secoli, l’arte militare europea si ispirò alla tecnica degli schiltron scozzesi (quadrati di picchieri), che per esempio fu adottata con particolare efficacia dai temibili Lanzichenecchi.
.
.
AGENDA STORICA DEL 24 GIUGNO

1441: Viene fondata una delle più antiche e prestigiose istituzioni universitarie inglesi: il College di Eton

1717: Viene fondata, a Londra, la moderna Massoneria

1859: Nella tremenda Battaglia di Solferino il Regno di Sardegna e Francia sconfiggono l’Austria. Fu proprio in occasione di questa battaglia, con il suo pesante bilancio di morti e di feriti, che maturò l’idea di costituire un corpo neutrale di soccorso, la Croce Rossa.

1901: Le opere di Pablo Picasso vengono esposte per la prima volta in una mostra personale.

1910: Nasce a Milano un nuovo marchio automobilistico: è l’acronimo di Anonima Lobarda Fabbrica Automobili, destinata ad essere meglio conosciuta come Alfa Romeo.

1916: Hollywood diventa Hollywood. Lo star system inizia con il primo contratto da un milione di dollari proposto ad una stella del cinema: Mary Pickford.

1947: Primo avvistamento “ufficiale” di Ufo: il pilota militare Kenneth Arnold sostiene di aver visto nove dischi volanti in formazione durante un suo volo nel cielo dello stato di Washington.

1985: Viene eletto l’ottavo presidente della Repubblica Italiana: Francesco Cossiga ottiene 752 voti su 997.
.
.
COMPLEANNI E LUTTI

Il 24 Giugno nascono il poeta e sacerdote spagnolo San Giovanni della Croce (1542-1591), il giornalista Emilio Fede (1931), lo showman Renzo Arbore (1937), il cantante Edoardo Vianello (1938), il giornalista sportivo Maurizio Mosca (1940-2010), l’artista e politico Vladimir Luxuria (1965), il calciatore argentino Lionel Messi (1987).

Nello stesso giorno muore Lucrezia Borgia (1480-1519).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7009 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:30380688