Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

2010: al via la class action “all’italiana”

Con l’inizio del nuovo anno anche l’Italia può sperare nella sua Erin Brockovich, l’eroina statunitense della class action interpretata sul grande schermo da Julia Roberts in un film di qualche anno fa.
Dopo quattro slittamenti dello strumento originariamente previsto dal governo Prodi nella manovra finanziaria per il 2008, con il primo di gennaio ha preso il via l’azione collettiva che i consumatori potranno intraprendere per una richiesta di risarcimento in seguito a comportamenti commerciali scorretti o contrari alle normative sulla concorrenza portati avanti dalle aziende e a danni subiti a causa dell’utilizzo di prodotti difettosi o pericolosi.

Grazie alla nuova disciplina, qualsiasi consumatore avrà la possibilità di aderire all’azione legale intrapresa da chi abbia già intentato una causa, senza più il bisogno di ricorrere in maniera autonoma ad un proprio avvocato.
Molto raramente i consumatori che subiscono un modesto danno economico decidono di intraprendere un’azione legale da soli, a fronte delle spese e dei tempi di attesa per la sentenza spesso sproporzionati al danno subito. Mettendo in comune le forze per una class action, invece, ciascun consumatore acquisterà più potere, perché un’eventuale sentenza favorevole avrà effetto e potrà essere fatta valere da tutti i consumatori che si dovessero ritrovare in una situazione identica.

A fare da madrina al battesimo dell’azione collettiva è stata l’associazione dei consumatori Codacons, che ha immediatamente depositato i primi ricorsi contro i due colossi bancari Intesa San Paolo e Unicredit per i costi troppo alti delle commissioni sui conti correnti.
Tutti gli organismi di categoria hanno, però, espresso più volte perplessità sulla versione definitiva della normativa approntata dal governo Berlusconi, in particolare per la mancata retroattività che lascia fuori i risparmiatori che sono rimasti coinvolti nella crisi finanziaria della Cirio di Sergio Cragnotti o nella bancarotta della Parmalat di Calisto Tanzi.

Al via anche la class action nei confronti degli uffici pubblici e delle società concessionarie di servizi pubblici, come Autostrade per l’Italia o la Rai. Rispetto ad una azione collettiva “privata”, non si prevede il risarcimento del danno ma esclusivamente il ripristino dell’efficienza di un servizio. Qualunque iniziativa legale su questo versante potrà essere intrapresa solamente quando saranno stati stabiliti gli standard indispensabili per l’erogazione dell’intera gamma di servizi.
L’unica cosa sicura al momento è che ci sarà bisogno di in periodo di rodaggio: nei tribunali , per esempio, non sono ancora state istituite sezioni specializzate per questo genere di cause.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 961 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:35185744