Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

2 Ottobre: nel segno del Saladino, Gandhi, Opus Dei e… Sting

gandhiDue grandi figure storiche illuminano questa data: il 2 Ottobre è infatti il giorno in cui Saladino, nel 1187, conquista Gerusalemme ponendo fino a 88 anni di regno crociato; mentre il 2 Ottobre 1869 vede la luce il Mahatma Gandhi, il carismatico leader indiano della “non violenza” destinato ad incidere profondamente nel pensiero del secolo appena trascorso.

Una caratteristica comunque di questi personaggi è quella di avere avuto un ruolo fondamentale sia per la storia occidentale che per quella orientale. Ma è l’Occidente, in particolare, che ha tratto importanti “lezioni” da queste personalità.

Come si diceva il 2 Ottobre 1187, Saladino conquistava Gerusalemme. In quel frangente il condottiero curdo, che aveva anche un profondo profilo intellettuale intriso di umanesimo islamico, si rivelò decisamente più pietoso e tollerante nei confronti degli sconfitti ebrei e cristiani, di quanto avevano fatto 88 anni prima i crociati, nel 1109, quando avevano a loro volta strappato Gerusalemme ai mussulmani. I combattenti cristiani non ebbero alcuna pietà, e massacrarono l’intera popolazione. Gli storici di allora descrivono fiumi di sangue e cadaveri smembrati in ogni strada di Gerusalemme. Un’ordalia di violenza, che secondo uno studioso italiano, Mario Moiraghi (autore del saggio “L’italiano che fondò i Templari”), provocò non poche crisi di coscienza fra gli stessi cristiani. Uno di questi potrebbe essere stato lo stesso fondatore dell’Ordine dei Templari, Ugo di Payns, che secondo Moiraghi non sarebbe originario dell’omonima cittadina francese della Champagne, bensì italiano, Ugo dei Pagani, originario della omonima cittadina, Pagani, dell’agro salernitano. La tesi di Moiraghi è che Ugo de’ Pagani, qualche tempo dopo la strage di Gerusalemme, turbato, sarebbe tornato in Italia, probabilmente a Ferrara, dove l’Ordine aveva diversi possedimenti, per trascorrervi i suoi ultimi giorni. Ipotesi che si riallaccia ed è avvalorata da un’annotazione cronistica del ‘400 che accenna alla seportura del “fondatore dell’Ordine del Tempio” in una chiesetta di Ferrara (oggi trasformata in cinematografo).

La riconquista di Gerusalemme da parte del Saladino fu comunque facilitata dalla saggezza del suo ultimo difensore cristiano, Baliano di Ibelin, che negoziò una resa onorevole della città in cambio dell’evacuazione, ordinata e disarmata, dei 16mila abitanti che erano sopravvissuti al suo interno, ed ebbero tutti la possibilità di arrivare sani e salvi fino al mare ed imbarcarsi per l’Europa.

La figura del Saladino colpì profondamente il mondo cristiano. Ebbe rapporti di stima, nonostante la guerra, anche con Riccardo Cuor di Leone.
Dante Alighieri, qualche secolo dopo, lo collocò nel limbo dei “valorosi non cristiani”, definendolo “grande spirito non toccato da dio” e riconoscendo la sua statura di uomo retto e di virtù cavalleresca. Naturalmente anche il Saladino dovette in talune circostanze operare con determinazione e con la violenza tipica, per altro, del suo tempo, ma mai con crudeltà ed efferatezza gratuite (decapitò, ad esempio, con le sue mani il templare Rinaldo di Chatillon, per adempiere al voto solenne di vendicare la strage di una caravana di pellegrini mussulmani diretti alla Mecca fatta in precedenza da quest’ultimo).

LA NASCITA DI GANDHI CELEBRATA OGNI ANNO COME LA GIORNATA MONDIALE DELLA NON VIOLENZA

L’altra figura storica che risplende in questa giornata è quella di Mohandas Karamchand Gandhi, più conosciuto come il “Mahatma” Gandhi, “la Grande Anima” in sanscrito, appellativo che gli fu conferito dal poeta indiano Rabindranath Tagore. E’ stato protagonista dell’indipendenza indiana attraverso metodi pacifici, quali la disobbedienza civile di massa e la non violenza. In India Gandhi è considerato “Padre della Nazione”; il giorno della sua nascita, oggi, è festa nazionale, così come è stata dichiarata “Giornata Mondiale della Non Violenza” da parte dell’Assemblea delle Nazioni Unite.
Gandhi è stato l’ispiratore dei principali movimenti per la pace e per il rispetto dei diritti umani in tutto il mondo, da Nelson Mandela a Martin Luther King e ad Aung San Suu Kyi.
Gandhi è nato il 2 ottobre 1869 a Porbandar, una città di pescatori nell’attuale Stato di Gujarat, in India. La sua famiglia appartiene alla comunità modh, gruppo tradizionalmente dedito al commercio: il nome Gandhi significa infatti “droghiere“.
E’ stato ucciso da un fanatico indù, Nathuram Godse, con tre colpi di pistola sparati a bruciapelo e a distanza ravvicinata, il 30 Gennaio 1948. L’attentatore venne successivamente condannato a morte e giustiziato, nonostante che i seguaci di Gandhi, in ossequio alla filosofia del loro maestro, si fossero tenacemente opposti all’esecuzione della condanna.
Le volontà di Gandhi vennero comunque rispettate per quantp riguarda le sue ceneri, deposte in varie urne, e disperse nei maggiori fiumi del mondo – il Nilo, il Tamigi, il Volga, il Gange… L’ultima urna, non ancora svuotata, è stata dispersa nel mare di Mumbay il 30 gennaio dell’anno scorso, in occasione del 30simo anniversario della morte.

1928: NASCE L’OPUS DEI

Fra gli altri eventi storici, legati alla data del 2 Ottobre, da segnalare la nascita dell’Opus Dei nel 1928 ad opera di San Josemaría Escrivá; nel 1935 l’inizio dell’invasione italiana dell’Abbissinia (Etiopia); ed in tempi più recenti, la pubblicazione della prima striscia di Charlie Brown e dei Peanuts creati dal disegnatore di fumetti Charles M. Schulz (1950), e la programmazione del primo episodio della serie-cult della televisione “Ai Confini della Realtà” (1959).

BUON COMPLEANNO GORDON SUMNER, IN ARTE “STING”

Fra i nati eccellenti del 2 Ottobre, oltre a Gandhi, vanno ricordati: l’arcivescono milanese dei Promessi Sposi, Carlo Borromeo nel 1538; il luogotenente di Garibaldi, Nino Bixio, nel 1821; l’attore comico americano Groucho Marx nel 1890; lo scrittore e drammaturgo inglese Graham Greene nel 1904; il campione argentino di calcio Omar Sivori nel 1935; l’onorevole Antonio Di Pietro nel 1950; mentre nel 1951 nasce Gordon Matthew Thomas Sumner, destinato a diventare famosissimo ai giorni nostri con il nome d’arte di “Sting”, soprannome che, si dice, gli sia stato attribuito da uno dei componenti della sua prima band giovanile, Gordon Solomon, alludendo al suo abbigliamento (una maglietta a striscie nere e gialle) che lo faceva assomigliare ad un ape, e così divenne “Stinger” (quello che punge) poi abbreviato in “Sting”. Famoso il suo duetto con Pavarotti.

ADDIO A MARCHEL DUCHAMP E VITTORIO CAPRIOLI

Fra i lutti del 2 Ottobre ricordiamo quelli per la scomparsa di Marcel Duchamp, pittore e scultore francese, nel 1968; e quello per la morte dell’attore comico italiano Vittorio Caprioli, nel 1989.

Nella foto: il monumento al Saladino, eretto alla porta di Damasco


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:22 ram:35319832