Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

17 Giugno 1885: la Statua della Libertà arriva a New York

Quella che era destinata a diventare un simbolo degli Stati Uniti noto in tutto il mondo, ovvero la grande Statua della Libertà che troneggia ancora oggi all’ingresso del porto di New York, arriva dalla Francia su una piccola nave (che dovette fare più viaggi) smontata in 1883 scatoloni. Il primo lotto viene scaricato il 17 Giugno 1885.

Ideata da Edouard Renè de Laboulaye, progettata e costruita a Parigi dallo scultore Frederic Auguste Bartholdì, forgiata e realizzata ingegneristicamente da Gustave Eiffel (lo stesso costruttore dell’omonima torre parigina), la “Statua della Libertà”, alta 93 metri (di cui 47 di basamento), fu un dono della Francia per rafforzare i vincoli di amicizia con gli Stati Uniti, in occasione del primo centenario della “Dichiarazione d’Indipendenza” dal dominio inglese (4 Luglio 1776).

La Statua avrebbe dovuto essere pronta quindi nel 1876, ma il suo trasporto via mare dalla Francia ed il suo assemblaggio in terra americana si rivelarono più complessi del previsto, e l’immensa scultura fu pronta solo una decina di anni dopo (1886) la ricorrenza del centesimo “Indipendent Day”.

Visibile fino a 40 chilometri di distanza, la Statua, disegnata e scolpita da Bartholdì, regge una fiaccola simbolo della libertà e con l’altra mano un libro con incisa la data della dichiarazione d’indipendenza “4 luglio 1776”. E’ costituita da un’armatura di acciaio, rivestita di lastre di rame scolpite a martello ed assemblate con rivetti. Mentre il basamento di granito proviene dalla Sardegna.

In tutto il mondo è il simbolo della “Terra della Libertà”, degli Usa; ma al di là della più evidente simbologia “profana” la stessa Statua rappresenta anche il più vistoso monumento massonico esistente sulla terra.

Il dono “ufficiale” del governo Francese all’America fu infatti in realtà un dono “ufficioso” dei massoni francesi ai confratelli americani. Lo stesso scultore Bartholdì era un conclamato massone. Ed è in particolare la torcia, ovvero la “fiaccola della Luce”, che esprime più di ogni altra cosa il significato massonico dell’opera.

Con questo dono i massoni francesi intesero commemorare non solo i padri fondatori dell’indipendenza americana, per la maggior parte massoni, ma anche il contributo non secondario che la stessa massoneria francese offrì alla causa degli Stati Uniti, allorchè il “fratello” Benjamin Franklin soggiornò a lungo in Francia dove ottenne, proprio dalla massoneria francese, cospicui finanziamenti e approvvigionamenti di armi e cibo per l’esercito degli insorti.

Ma c’è un particolare poco conosciuto che probabilmente fu ancor più decisivo nel determinare le sorti della guerra d’indipendenza americana dagli inglese; un episodio nel quale il ruolo della massoneria francese fu provvidenziale.
Fu infatti un nobile massone francese a rilevare un ingente debito di gioco dell’ammiraglio inglese sir George Brydges Rodney, che si “sdebitò” a sua volta, giungendo in ritardo, con le sue navi, nell’ultima fondamentale battaglia del generale Washington per l’indipendenza americana, a Yorktown.
.
.
AGENDA STORICA DEL 17 GIUGNO

1759: il corsaro Sir Francis Drake reclama la California in nome della Corona Inglese.

1856: Il Partito Repubblicano degli Stati Uniti tiene la sua prima Convention a Philadelphia in Pennsylvania, nominando John C. Fremont come suo primo candidato alla Presidenza.

1905: Battesimo dell’aria per il primo dirigibile italiano, l’Aeronave Italia, che decolla da Schio (Vicenza).

1939: A Versailles, Eugene Weidmann diventa l’ultima persona a essere ghigliottinato pubblicamente.

1967: Prima bomba all’idrogeno fatta esplodere dalla Cina.

1983: Il presentatore televisivo Enzo Tortora viene arrestato per spaccio di droga e associazione a delinquere di stampo camorristico. Dopo una lunga detenzione che minerà definitivamente la sua salute e dopo un’odissea processuale, le accuse mosse dai pm si riveleranno del tutto infondate. Tortora morì successivamente di tumore. Nessuno ha mai pagato per questo clamoroso errore giudiziario.

1994: Il popolarissimo giocatore di football americano O.J. Simpson viene arrestato per l’omicidio della moglie e di un amico di lei, dopo un tentativo di fuga in auto (e pare di suicidio, al volante, ma la pistola non funzionò) ripreso tramite elicotteri da tutti i networks televisivi.
.
.
COMPLEANNI E LUTTI

Il 17 Giugno nascono San Giuseppe da Copertino (1603-1663), il compositore russo Igor Stravinsky (1882-1971), il pittore olandese Maurits Escher (1898-1972), il campione belga del ciclismo Eddy Merckx (1945), il manager Fiat Sergio Marchionne (1952), la cantante messicana Paulina Rubio (1971).

Nello stesso giorno ci lasciano lo scrittore e politico inglese Joseph Addison (1672-1719), l’esploratore norvegese Roald Amundsen (1872-1928), lo scrittore Mario Rigoni Stern (1921-2008), lo stilista Gianfranco Ferrè (1944-2007), il fumettista Andrea Pazienza (1956-1988).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7006 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:30551144