Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

… Ma c’è anche la “giustizia lampo”: si costituisce e dopo appena 12 ore è già condannato

aula-tribunale-tE’ un esempio di ‘giustizia lampo’: ricercato per la rapina al furgone di un corriere messa a segno meno di un anno fa, si è costituito la scorsa notte e già questa mattina è stato condannato a tre anni e otto mesi. Il colpo venne messo a segno il 21 ottobre di un anno fa a Bologna quando due banditi assaltarono un furgone della ditta Bartolini, portando via un carico di telefonini, capi di abbigliamento firmati, articoli di pelletteria, supporti informatici per circa 30.000 euro. Le indagini del Pm di Bologna Valter Giovannini e dei carabinieri di Molinella pochi giorni dopo individuarono i due autori delle rapina, un tunisino e un marocchino, e anche i tre ricettatori della merce, pure loro nordafricani. Dei cinque quattro erano in regola con il premesso di soggiorno. Il tunisino venne arrestato già a metà novembre su ordinanza di custodia richiesta da Giovannini. Analogo provvedimento venne emesso per il marocchino, un ventinovenne che però scappò in Marocco. Ora, sentendosi braccato, il marocchino è tornato in Italia e si è consegnato la scorsa notte. Questa mattina era già davanti al Gup Mirko Margiocco e ha patteggiato tre anni e otto mesi. Una condanna che gli farà perdere il permesso di soggiorno e una volta scontata la pena verrà espulso dall’Italia. Stessa pena per il complice tunisino. Pene sotto i due anni per i tre ricettatori.

L’assalto era avvenuto in via Bentivogli, dove l’autista del furgone, un pakistano di 23 anni che ha dato un contributo alle indagini, era stato minacciato con una pistola e sequestrato dai malviventi, che probabilmente lo avevano seguito. Nell’immediatezza, le indagini avevano portato all’arresto di tre persone, due tunisini e un libico, rintracciati ad Altedo con la refurtiva del colpo e ora condannati per ricettazione. Uno dei tunisini, A.E., 28 anni, residente ad Altedo, era stato inizialmente ritenuto uno degli autori dell’assalto, ma il successivo sviluppo delle indagini aveva permesso di scagionarlo dall’accusa di rapina. Dopo il ritrovamento del furgone, a Osteria Grande di Castel San Pietro, e di un paio di chiavi sullo scooter utilizzato dai banditi, gli investigatori avevano raccolto elementi che avevano portato all’individuazione dei due autori.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37809360